massimo binelli

BUSINESS E SPORT COACH

banner libro Atleta Vincente
Iscriviti per VEDERE il VIDEO
Lunedì, 03 Novembre 2014 01:01

L’Illusione del “Multitasking” (Eliminare lo stress)

L’Illusione del “Multitasking” (Eliminare lo stress)

I cosiddetti “nativi digitali” forse avranno già pensato che ho intenzione di spiegarvi le magie dell’ultimo gioiello tecnologico, invece no. Intendo affrontare il tema di chi si crede di avere le stesse potenzialità di un computer, ossia di possedere la capacità di gestire più “finestre” aperte in contemporanea: la chat con gli amici sullo smartphone, la pagina Facebook sul tablet, la telefonata del collega, il monitor del computer con un’email a cui rispondere... 

Vuoi ridurti il cervello in pappa?
A chi si crede di essere un fenomeno perché riesce a fare 10 cose tutte assieme do una notizia: il multitasking è una grande bugia! Non ci credete? Scrivetemi in privato e ve lo dimostrerò con un semplice esercizio… Inoltre, lo sforzo fatto per gestire tanti stimoli, seguire in simultanea più dispositivi elettronici e fare troppe cose tutte assieme ci cambia il cervello, modifica la struttura della nostra materia grigia, come ha dimostrato un recente studio britannico dello University College di Londra.

Il mio libro “Atleta Vincente. Strategie e tecniche per diventare campioni nello sport e nella vita”, un vero e proprio manuale che rivela i segreti dell’atteggiamento mentale adottato dai Vincenti per raggiungere i loro traguardi: lo trovi su Amazon.it

Gli scienziati hanno scoperto che le persone abituate a utilizzare contemporaneamente più gadget avevano una minor densità di materia grigia nella corteccia cingolata anteriore, la zona del cervello deputata al controllo delle funzionalità emotive e cognitive. Se volete saperne di più, cercate in Rete, ma fatelo quando avete deciso di dedicare 5 minuti a Internet, non ora!

Vuoi che te la racconti io? Ok, clicca e guarda il video...


Impara a dire NO
In parole più semplici
, cosa succede quando teniamo tante cose in sospeso e violentiamo la nostra natura per sforzarci di portarle avanti tutte assieme? Accade che a causa delle  continue interruzioni per passare da un’attività all’altra, e del tempo di transizione necessario per riprendersi, il cervello va nel pallone, come se fosse sotto l’effetto di droga. È per questa ragione, come ti ho spiegato nella Pillola in cui parlavo di Valore, Importanza e Urgenza, che occorre rendere routine le attività spreca tempo, come ad esempio la lettura delle email che può essere cadenzata a orari stabiliti a priori. Le interruzioni vanno GESTITE e non SUBITE, bisogna imparare a dire “NO!” a quelle richieste fatidiche “hai un minutino!” e occorre raggruppare le varie attività per tipologia e giorno.

È il momento di agire!
Che ne pensi di lasciare proprio tu il primo commento qui sotto? Come dico sempre, “alza le chiappe dal divano e muoviti, fai il primo passo verso il tuo obiettivo”, e anche rompere il ghiaccio con un’opinione o una domanda è un modo per uscire dal torpore e passare all’azione, non credi? ;)

Ultima modifica il Lunedì, 22 Maggio 2017 14:45

Lascia un commento