massimo binelli

BUSINESS E SPORT COACH

Il Blog di MB

Pillole di Coaching

Visualizza articoli per tag: Pensiero Positivo

Perché devi passare dal “se” al “quando” (Il primo a crederci devi essere tu)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Uno dei miei più riusciti “marchi di fabbrica”, perché di invenzioni e di trovate linguistiche diventate ben presto dei tormentoni ne ho collezionate un bel po’, è la Formula CCCP, spiegata nella prima sessione del videocorso AtletaVincente.com e nella Pillola 1 del mio libro. È un appiglio mnemonico per ricordare in modo simpatico come deve essere formulato un pensiero efficace, e se è il primo pilastro su cui poggia il mio percorso di allenamento mentale, puoi capire quanto siano importanti le “parole” che pensiamo e quelle che pronunciamo. Oggi ti parlo di altre due parole fondamentali: “se” e “quando”.

Sei trucchi per controllare il tuo stato d’animo (Come prevenire i momenti negativi)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Nella Pillola 138 ti ho suggerito le strategie da mettere in atto per creare un livello di osservazione della vita positivo e, di conseguenza, per consolidare una prospettiva degli eventi potenzialmente positiva. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo certamente concentrarci sulle opportunità, sulle soluzioni ai problemi e su ciò che abbiamo attorno a noi e dentro di noi, tuttavia potrebbe non bastare, soprattutto se ci rendiamo conto che talvolta è sufficiente un solo pensiero fuori posto per farci cambiare stato d’animo, con il rischio di compromettere l’esito di un evento importante. Si può fare “prevenzione”?

La Ruota dell’Eccellenza (Concentrazione come perno e Sei raggi di miglioramento)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Terry Orlick, ex campione di ginnastica, allenatore ed esperto di psicologia applicata allo sport, ha inventato la “Ruota dell’Eccellenza”. È una metafora che a me piace, perché il perno di questa ruota è la concentrazione, e scommetto che tale immagine ti ricorda qualcosa, non è vero? Esatto, ricorda la “bolla di energia”, argomento trattato nella Pillola 120, nell’ottava sessione del videocorso AtletaVincente.com e, ovviamente, nel mio libro “Atleta Vincente. Strategie e tecniche per diventare campioni nello sport e nella vita”. Proviamo a farla girare, la Ruota dell’Eccellenza di Orlick?

Ottimismo e pessimismo (Automotivazione e autosabotaggio)
Pubblicato in Crescita Personale

Un’attenta lettrice mi ha fatto notare che nel mio libro “Atleta Vincente” la parola “ottimismo” compare soltanto due volte, e in entrambi i casi è usata in tono ironico, non nel suo significato proprio. Confesso che non è stata una scelta consapevole, tuttavia questa osservazione curiosa mi ha fatto riflettere. Cos’è realmente l’ottimismo, mi sono chiesto? Che differenza c’è, se c’è, tra l’ottimismo e il pensiero positivo, una delle due colonne portanti del mio libro?

«Sono un ottimista globale», parola di Bill Gates
Pubblicato in Recensioni di MB

Nella mia consueta lista della spesa mensile di libri (un giorno mi ritroveranno sepolto e ormai mummificato sotto a una montagna di carta, lo so, ma è più forte di me: ancora non riesco proprio a convertirmi al libro liquido e ad abbandonare il profumo d’inchiostro...), questo mese ho aggiunto un libriccino di meno di cento pagine, Sono un ottimista globale, da leggere in un paio d’ore. È la trascrizione di un’intervista rilasciata dall’uomo più ricco del mondo a Massimo Franco, notista politico e commentatore del Corriere della Sera, nonché collaboratore di Otto e mezzo su La7.

Come ricaricare la “batteria” dei tuoi ancoraggi (Emozioni forti per azioni efficaci)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Nella mia Pillola 15, che risale al Giurassico, ho parlato per la prima volta di ancoraggio, che ho definito come «il processo con il quale creiamo un’associazione tra un’esperienza e uno stato d’animo». Agli ancoraggi, tra l’altro, è dedicata la settima sessione del videocorso Atleta Vincente e un capitolo del mio libro, e per questa ragione ricevo molte richieste di approfondimento da parte di atleti che desiderano scoprire assieme a me il modo per farli funzionare al meglio in relazione alla loro disciplina. Così ho deciso di riparlarne, aggiungendo un livello di osservazione diverso.

Diventa un Atleta Vincente in Cinque Passi (Prepara la tua mente al Successo)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Nella quarta sessione del videocorso Atleta Vincente, parlo di Strategie da adottare in allenamento e di Autovalutazione della propria prestazione. Inoltre, grazie alla “Scheda Obiettivo SMART-P”, uno strumento potente che ho progettato per aiutare gli agonisti a definire i loro obiettivi sportivi, che trovi sempre nella quarta sessione, puoi individuare i tuoi punti di forza, i tuoi punti deboli e le azioni immediate da intraprendere, ma soprattutto puoi imparare a percorrere i Cinque Passi che ti separano dal Successo.

Botta e Risposta (Come controllare ansia e tensione in gara)
Pubblicato in Botta e Risposta

Perché un bravo portiere, che in allenamento fa faville, in partita diventa una statua di marmo, paralizzato dall’ansia tra i pali della porta? E perché quando subentra questo stato di tensione quello che dovrebbe essere un sano divertimento si trasforma in una sofferenza? Ne parliamo nel Botta e Risposta di questa settimana.

Le 25 regole di un Atleta Vincente (Strategie e aforismi da campioni)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Nella mia lunga esperienza di sportivo e di mental coach, ho avuto a che fare con centinaia di atleti, compagni di squadra, avversari e coachee, che è il termine usato per definire i clienti di un coach. Ho trovato un’umanità molto variegata, formata da persone positive e persone negative; eterni ottimisti e insopportabili lamentosi; compagnoni logorroici e orsi solitari. Con ognuno di questi individui ho adottato adeguate modalità di relazione, fuggendo a gambe levate dai lamentosi e negativi, lasciati con piacere a crogiolarsi nel loro pantano mentale, e cercando di trovare le parole giuste per entrare in empatia con tutti gli altri, anche se non sempre ci sono riuscito. E sai cosa ho capito? Che certe volte è sufficiente una frase, un aforisma noto o inventato sul momento, per sbloccare energie nascoste.

Botta e Risposta (Come un calciatore può superare lo stress della panchina)
Pubblicato in Botta e Risposta

Per un calciatore professionista, ritrovarsi in panchina dopo un infortunio che ha comportato un lungo recupero rischia di trasformarsi in un incubo. Il disfattismo pian piano prende il sopravvento, nella mente iniziano a vorticare pensieri negativi e l’atteggiamento passa dall’entusiasmo alla rinuncia, innescando un circolo vizioso con ripercussioni sfavorevoli tanto per l’atleta quanto per il gruppo. Lo stress della panchina si può superare: ne parliamo nel Botta e Risposta di questa settimana.

Pagina 1 di 3