massimo binelli

BUSINESS E SPORT COACH

Il Blog di MB

Pillole di Coaching

Lunedì, 29 Settembre 2014 04:01

Attenzione e Concentrazione (Essere nel qui ed ora)

Cos'è la concentrazione? La concentrazione è l’impegno mentale che mettiamo in campo per affrontare un compito importante, mentale, come può essere lo studio, o fisico, come ad esempio un difficile esercizio a corpo libero, un salto in alto, un lancio. 

La trance agonistica
La concentrazione è formata da vari elementi. Innanzitutto può essere il riflesso a un comando, come l’“ai vostri posti” dello starter di una gara di velocità. In quel momento, l’atleta si isola dal resto del mondo ed è concentrato soltanto sulla sua postura e sulla voce dello starter, pronto a scattare dai blocchi allo sparo. Oppure può essere una strategia di difesa, ad esempio in un contesto lavorativo, quando occorre rispondere in breve tempo a un’email importante e urgente, e in quei pochi minuti a disposizione isoliamo il vociare dei colleghi, il telefono che squilla e ogni altro stimolo ambientale. Si innesca una sorta di trance in cui il cervello usa tutte le risorse a disposizione per svolgere al meglio l’unico compito sul quale siamo appunto concentrati, ignorando i disturbi esterni e le interferenze che farebbero perdere la concentrazione, appunto.

Vuoi che te la racconti io? Ok, clicca e guarda il video...

Concentrazione elevata = risposta veloce
Dunque, se la concentrazione è una sorta di automatismo mentale, come può essere allenata e resa più efficace?

Innanzitutto, abituandoci ad una forma di attenzione di tipo selettivo. Isolando i segnali di disturbo, si può imparare a raccogliere il maggior numero possibile di indizi che danno la possibilità al nostro cervello di decidere il più rapidamente possibile e addirittura di anticipare le mosse future. Più l’attenzione è focalizzata, maggiore è la concentrazione e più veloce è la risposta.

Il mio libro “Atleta Vincente. Strategie e tecniche per diventare campioni nello sport e nella vita”, un vero e proprio manuale che rivela i segreti dell’atteggiamento mentale adottato dai Vincenti per raggiungere i loro traguardi: lo trovi su Amazon.it

Un altro aspetto su cui si può lavorare molto è quello di riuscire a mantenere la concentrazione il più a lungo possibile, usando opportune strategie per far riposare il cervello nei brevi momenti in cui ci si può rilassare senza correre rischi.

Infine, si può imparare a spostare la nostra attenzione molto velocemente da un segnale importante a quello successivo.

Quindi: consapevolezza, controllo della situazione e potenziamento degli automatismi mentali, cosicché l’energia mentale richiesta per eseguirli sia minima.

È il momento di agire!
Che ne pensi di lasciare proprio tu il primo commento qui sotto? Come dico sempre, “alza le chiappe dal divano e muoviti, fai il primo passo verso il tuo obiettivo”, e anche rompere il ghiaccio con un’opinione o una domanda è un modo per uscire dal torpore e passare all’azione, non credi? ;)
Ultima modifica il Lunedì, 22 Maggio 2017 16:55