massimo binelli

BUSINESS E SPORT COACH

banner libro Atleta Vincente
Iscriviti per VEDERE il VIDEO
Progetto di Miglioramento (Obiettivi condivisi e leadership)
Pubblicato in Crescita Aziendale

Storia di un programma di coaching, condiviso dopo una lunga ed approfondita analisi, incentrato attorno all’obiettivo di produrre un piano di miglioramento allo scopo di rendere più vivibile il clima di lavoro, aumentare la produttività, ridurre l’assenteismo e consolidare il rapporto tra quadri e personale operativo di un’importante organizzazione che seguo.

Il ricambio generazionale (Dal governo analogico a quello digitale)
Pubblicato in Crescita Aziendale

Uno dei problemi delle micro e piccole imprese a gestione familiare è la quasi totale assenza di pianificazione del ricambio generazionale, nonostante si tratti di una fase cruciale per la vita dell’azienda, in quanto l’avvicendamento al comando comporta anche un cambiamento delle strategie, dell’organizzazione e dell’assegnazione delle responsabilità. Si può intervenire con il coaching in questi casi? Sì, sì può intervenire in modo molto efficace, e in questa Pillola ti spiego in che modo.

Creare Fascino Sociale (Attrazione e seduzione)
Pubblicato in Crescita Personale

Cosa si intende per fascino sociale? Per fascino sociale intendo quell’insieme di carisma, personalità e magnetismo che fa sì che l’ambiente con il quale entriamo in contatto per la prima volta non resti indifferente nei nostri confronti. Se non interagiamo con l’ambiente, l’ambiente ci castiga, ci rende invisibili! 

Costruire la Leadership (Raggiungere il successo)
Pubblicato in Crescita Personale

Cos’è la leadership? Quando parlo di leadership mi riferisco alla tua leadership, a quella dei tuoi collaboratori o alla leadership degli atleti-chiave in una squadra, quegli atleti che, opportunamente allenati, diventano motivatori dei loro compagni. 

Martedì, 05 Agosto 2014 08:06

Il leader proattivo 2.0

Il leader proattivo 2.0
Pubblicato in Crescita Aziendale

Dieci anni fa scrissi un articolo dal titolo “Il leader proattivo”. Il termine all’epoca era poco diffuso e chi azzardava una spiegazione il più delle volte si lasciava andare al facile “persona più che attiva”. Oggi, invece, basta googlare (o vi piace di più gugolare?) il termine per scoprire che le occorrenze in Rete sono abbondantemente sopra a quota 200mila. Il Wikizionario, ad esempio, dice che “proattivo” è «1. chi ha la capacità di reagire agli eventi in modo consapevole e responsabile non lasciandosi condizionare dalle proprie impulsive remore psicologiche e dalle circostanze ambientali esterne; 2. … la capacità di prevenire e anticipare i problemi e i bisogni futuri e, più in generale, l’abilità nel gestire i cambiamenti. Necessita una preventiva pianificazione o impiego di esperienza pregressa». Ripropongo uno stralcio del mio vecchio intervento, per leggerlo con una consapevolezza maggiore riguardo al significato di questa “qualità da leader”.

Il ruolo del Coach in un'organizzazione "malata"
Pubblicato in Crescita Aziendale

Avete mai sentito parlare di un’organizzazione vista come “sistema vivente”? Si tratta di una metafora che consente di far comprendere l’importanza di tutti gli elementi che formano la struttura organizzativa, ciascuno di essi considerato essenziale per la salute globale dell’organismo.

Lunedì, 07 Luglio 2014 12:39

Il leader "modello Drake"

Il leader "modello Drake"
Pubblicato in Crescita Aziendale

Avete mai sentito parlare di uno stile di leadershipmodello Drake”? Probabilmente no, perché non proviene dall’e-book dell’ultimo american boy che spiega come far soldi tre settimane. È una definizione tratta dal mio libro “La quotazione in Borsa della Ferrari”, pubblicato da FrancoAngeli nel 2003. L’avevo “inventata” per sottolineare l’unicità di Enzo Ferrari, il “Drake” appunto. Oggi, nei panni del Business e Sport Coach e non in quelli del dattilografo, mi diverto a rileggere quel che scrissi all’epoca e propongo ai miei quattro lettori di svolgere un esercizio di fantasia (o fantascienza!):

su quale aspetto avreste desiderato lavorare con un Business Coach o con uno Sport Coach se vi foste trovati nel panni del Drake, di un suo stretto collaboratore o di uno dei suoi piloti?