massimo binelli

BUSINESS E SPORT COACH

banner libro Atleta Vincente
Iscriviti per VEDERE il VIDEO
Domenica, 13 Agosto 2017 22:13

Il potere ha le sue leggi (Conoscere il nemico per Vincere)

Il potere ha le sue leggi (Conoscere il nemico per Vincere)

Conosci “Le 48 leggi del potere” di Robert Greene? È un tomo di oltre 600 pagine che affronta tutti i lati oscuri del potere e, con i dovuti distinguo, della leadership. Trae ispirazione da vicende storiche di grandi condottieri, uomini d’arte e di scienza, seduttori… Molte di queste 48 leggi vengono percepite come un insulto al buon senso, tuttavia è innegabile che conoscerle è il miglior modo per difenderci quando qualcuno tenta di usarle contro di noi, per scardinare convinzioni limitanti e per superare la paura del giudizio degli altri. Ho pensato di scegliere per te le 15 leggi che mi hanno fatto riflettere di più, lasciandoti il piacere di scoprire tutte le altre, se avrai voglia e tempo di leggere il libro.

La conoscenza è la base del potere
Ricordi la Pillola 88, una delle più viste in assoluto, tra tutte quelle sfornate finora? È una raccolta di 25 frasi suggestive ed efficaci, alcune mie e altre tratte da citazioni famose, proposte sotto forma di regole alle quali dovrebbe ispirarsi un Atleta Vincente per diventare un campione nello sport e nella vita (sì, sto citando il titolo del mio libro, lo confesso).

Il mio libro “Atleta Vincente. Strategie e tecniche per diventare campioni nello sport e nella vita”, un vero e proprio manuale che rivela i segreti dell’atteggiamento mentale adottato dai Vincenti per raggiungere i loro traguardi: lo trovi su Amazon.it


Le 15 leggi del potere che ho scelto per te, invece, sono uno spunto di riflessione, evidentemente provocatorio. Per diventare una Persona Vincente, infatti, ritengo che sia necessario smascherare le insidie di chi cerca di prevaricare sugli altri con ogni mezzo, compresi il cinismo e la crudeltà.

Lo spirito è quello del “se lo conosci lo eviti, e non ti uccide” e l’esercizio che ti propongo consiste nel provare a rielaborare ciascuna legge mettendoti nei panni della Persona Vincente e rivolgendoti con intelligenza la socratica domanda potente “cosa è meglio per me?”, che ti sarà familiare, se segui le mie Pillole.

Vuoi che te la racconti io? Ok, clicca e guarda il video...


Ecco le 15 leggi del potere
La numerazione non rispetta quella del libro di Greene, ovviamente.

  1. Non fidarti troppo degli amici e impara ad approfittare dei nemici
    Diffida degli amici; spesso ti tradiscono quando provano invidia nei tuoi confronti. Se l’occasione giusta si presenta, chiedi piuttosto il supporto del nemico di un tempo: dovendo dimostrare la sua lealtà nei tuoi confronti, sarà più leale di un amico. In generale, hai più da temere dai tuoi amici che dai tuoi nemici. Se non hai nemici, createne di nuovi.

  2. Maschera le tue vere intenzioni
    Lascia sempre gli altri all’oscuro dei tuoi piani. Chi ignora gli obiettivi di un altro non sarà in grado di preparare una valida difesa. Se necessario, conduci l’avversario verso la strada sbagliata, avvolgilo in una densa nube di fumo che mascheri le tue manovre. Quando se ne accorgerà sarà troppo tardi.

  3. Vinci con le azioni e non con le discussioni
    Ogni trionfo momentaneo che pensi di avere ottenuto con una discussione è in realtà una vittoria di Pirro. Il risentimento e il disagio che ne scaturiranno saranno più forti e dureranno più di qualsiasi altro momentaneo mutamento d’opinione. È meglio che gli altri condividano le tue idee grazie alle tue azioni, anche senza dire una parola. Dimostra coi fatti, senza spiegare.
  4.  
  5. Evita gli infelici e gli sfortunati
    Si può morire per l’infelicità di qualcun altro: gli stati emotivi sono contagiosi quanto le malattie. Quando pensi di aiutare l’uomo che sta affogando, in realtà rischi di affogare tu stesso. Cerca sempre la compagnia di persone felici e fortunate.

  6. Quando chiedi aiuto agli altri, fai sempre leva sul loro tornaconto e mai sulla compassione o sul senso di gratitudine
    Se hai bisogno dell’aiuto di qualcuno, non ricordargli i tuoi meriti o la tua disponibilità nel passato: troverà certamente un modo per ignorarti. Metti invece in luce qualcosa nella tua richiesta che possa tornare a suo vantaggio ed evidenzialo quanto più possibile. Ti risponderà con entusiasmo se vede che ci guadagnerà.
  7.  
  8. Tieni gli altri nell’incertezza e creati una fama di imprevedibilità
    Gli esseri umani sono creature abitudinarie con un insaziabile bisogno di conoscere le azioni degli altri. La tua prevedibilità dà loro un senso di controllo. Rovescia la situazione: diventa volutamente imprevedibile. Un comportamento apparentemente senza coerenza né scopo li sconcerterà e si esauriranno nel tentativo di comprendere le tue mosse.

  9. Accertati delle persone con cui hai a che fare e non offendere mai la persona sbagliata
    Ci sono tipi diversi di persone al mondo e tu non puoi essere mai sicuro che tutte reagiranno nello stesso modo alle tue strategie. Inganna o imponi la tua superiorità tattica a certe persone e queste passeranno il resto della loro vita a cercare vendetta. Esistono lupi travestiti da agnelli, pertanto, scegli attentamente i tuoi avversari e le tue vittime, ed evita di offendere o ingannare la persona sbagliata.

  10. Non prendere posizione
    È folle colui che si affretta a prendere posizione. Non comprometterti con alcuna fazione o alcuna causa, stai sempre e solo dalla tua parte. Mantenendo la tua indipendenza, diventi padrone di te stesso.

  11. Fingiti sciocco per ingannare gli ingenui
    A nessuno piace sembrare più sciocco degli altri. Fingiti ingenuo per mettere nel sacco i veri ingenui. Gioca il ruolo del finto tonto permettendo ai tuoi interlocutori di confidare nella loro sagacia; convinti di questo, non comprenderanno il tuo vero scopo.

  12. Dissimula la fatica
    Le tue azioni devono sembrare naturali e spontanee in ogni circostanza. Dissimula la fatica e così pure la furbizia e i trucchi. Quando agisci, sii naturale, come se potessi fare molto di più. Non cedere alla tentazione di rivelare quanto hai lavorato duro e non insegnare a nessuno i tuoi trucchi, per non rischiare che vengano usati contro di te.

  13. Obbliga gli altri a giocare con le carte che hai servito
    I migliori inganni sono quelli in cui si dà l’impressione di lasciare la scelta agli altri: le vittime sono convinte di avere il controllo della situazione, mentre in realtà sono dei burattini al tuo comando. Dai agli altri alternative che abbiano soltanto vantaggi per te, inducili a scegliere il minore dei due mali e lasciali sprofondare nel dilemma: qualsiasi cosa scelgano, non avranno scampo.

  14. Trova il punto debole degli altri
    Ogni individuo ha un punto debole, un punto di minore resistenza. Si tratta spesso di un’insicurezza, un’emozione o un bisogno incontrollabile, ma può anche essere un piccolo piacere segreto. Comunque sia, una volta trovato, sarà la molla su cui potrai agire per far muovere gli altri a tuo piacimento.

  15. Impara a gestire il tuo tempo
    Non mostrare mai fretta e cerca di apparire sempre paziente, come se sapessi che tutto è sotto controllo e che ogni cosa accadrà a tempo debito. Cerca di cogliere lo spirito del tempo, le tendenze che ti permetteranno di acquisire il potere. Impara ad aspettare e a colpire con decisione quando arriva il momento giusto.

  16. Agita le acque per catturare i pesci
    Rabbia ed emotività sono strategicamente controproducenti, per cui bisogna restare sempre calmi e obiettivi. Per acquisire un punto di vantaggio sull’avversario, fai in modo che sia questi a irritarsi mentre tu riesci a mantenere i nervi saldi. Individua i punti deboli che toccano la sua vanità, in modo da innervosirlo e farlo finire nella tua rete.

  17. Non mostrarti mai troppo perfetto
    Apparire migliori degli altri è sempre pericoloso, ma la cosa più rischiosa in assoluto è dare l’impressione di non avere difetti o debolezze. L’invidia crea nemici silenziosi. L’uomo intelligente, quindi, di tanto in tanto mostra di avere dei limiti e ammette di indulgere in qualche vizio innocente, così da allontanare l’invidia e apparire più umano e accessibile. Solo gli dei e i morti possono permettersi di sembrare perfetti impunemente.

È il momento di agire!
Ti va di farmi sapere, o di scrivere nei commenti, quali sono le tre leggi del potere che ti hanno colpito di più, che hanno suscitato in te le reazioni più potenti, e come le hai riformulate, grazie a una delle mie Pillole di Coaching, da Persona Vincente? Oppure contattami e ne parliamo! Come dico sempre, “alza le chiappe dal divano e muoviti, fai il primo passo verso il tuo obiettivo”, e anche rompere il ghiaccio con un’opinione o una domanda è un modo per uscire dal torpore e passare all’azione, non credi? ;)

Ultima modifica il Domenica, 13 Agosto 2017 22:13

Lascia un commento